Forgot your password?
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • green color
  • red color

Diritto.net

Home Veneto Ius Il comune può chiedere che un ricorso straordinario contro il PRG sia deciso dal TAR anche se viene impugnata solo lapprovazione regionale con modific
Il comune può chiedere che un ricorso straordinario contro il PRG sia deciso dal TAR anche se viene impugnata solo lapprovazione regionale con modific PDF Print E-mail
Autore: Veneto Ius   

Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica è disciplinato dagli artt. 8 e seguenti del D.P.R. n. 1199 del 24 novembre 1971.

Il testo originario dell'art. 10 del decreto prevedeva che soltanto i controinteressati potessero presentare opposizione al ricorso straordinario, chiedendo che lo stesso venisse deciso in sede giurisdizionale (di solito dal TAR). Ricordiamo che l'opposizione consiste in un atto notificato al ricorrente, col quale l'opponente comunica la sua opposizione. A seguito dell'opposizione, sarà poi il ricorrente che dovrà trasporre il ricorso davanti al TAR (e non, quindi, il soggetto che si oppone).

La particolarità della trasposizione consiste anche nel fatto che nel termine di 60 giorni (decorrente dalla notificazione dlel'opposizione), il ricorrente deve non solo notificare il ricorso, ma, a differenza di quanto accade per i normali ricorsi al TAR, anche depositare il ricorso presso il TAR.

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 148 del 29 luglio 1982, ha esteso la possibilità di opporsi al ricorso straordinario anche all'ente pubblico, diverso dallo Stato, che ha emanato l'atto impugnato.

E' sorto, però, il problema di stabilire che cosa accada nel caso in cui il ricorrente impugni l'approvazione di un P.R.G. con modifiche d'ufficio apportate dalla Regione in sede di approvazione, se il ricorrente non si lamenti del PRG adottato dal Comune, ma solo delle modifiche d'ufficio introdotte dalla Regione: in questo caso, infatti, non si può dire che il Comune sia l'autorità che ha emanato l'impugnato.

Tenuto conto del fatto che dalla citata sentenza della Corte Costituzionale si evinceva che il potere di opposizione spetta a tutte le parti necessarie del processo e che rispetto all'impugnazione dell'approvazione regionale il Comune assume la veste di controinteressato (tanto che lo stesso Comune avrebbe potuto presentare un ricorso contro la Regione), la sentenza del TAR Veneto arriva alla conclusione che, nel caso in esame, il Comune è legittimato a presentare l'opposizione.

La questione decisa è rilevante, tenuto anche conto del fatto che l'unico precedente in termini risale alla sentenza del TAR Veneto n. 218 del 1978.

Dario Meneguzzo 

sentenza TAR Veneto 1538 del 2011.pdf

sentenza TAR Veneto 213 del 1978.pdf

 

 

 

L'articolo d'origine: Il comune può chiedere che un ricorso straordinario contro il PRG sia deciso dal TAR anche se viene impugnata solo lapprovazione regionale con modifiche

 

Altri articoli dello stesso autore

Banner

blog veneto ius

Articoli tratti da: Veneto Ius

Tutti i materiali (e le opinioni) sono dell'Autore

Newsletter

Ricevi gratuitamente la Newsletter settimanale di Diritto.net per restare sempre informato!
Terms and Conditions

il Foro civile

il Foro civile

il Foro penale

il Foro penale

il Foro tributario

il Foro tributario

Eur-Lex

Eur-Lex Legal services since 1992

Trova un avvocato

  • Trova un Avvocato su Diritto.net!
  • Trova un Avvocato su Diritto.net!