Come arrivare al Reddito universale

Se l’idea di un reddito universale Ti stupisce, sappi che nel Mondo e in Europa sono molti gli Stati che lo stanno già erogando in varie forme.

Come per il Reddito di cittadinanza in Italia, in quasi tutti i Paesi l’aiuto è subordinato alla ricerca attiva di un lavoro. Così avviene in Francia, in Germania, in Danimarca, nel Regno Unito per citarne solo qualcuno ma interessante è l’approccio del Governo dell’Ontario che introduce il Reddito Universale dal diverso punto di vista di “imposta negativa” sul reddito personale…

Comune a tutti i Paesi in cui già è previsto, il reddito universale è pensato come rimedio per garantire a tutti i Cittadini il propio diritto a un’esistenza libera e dignitosa.

Non è un mistero il fatto che il non sapere come far fronte ai minimi bisogni economici porti i più disperati a comportamenti antisociali e criminali, e inibisca tutte le attività di auto-promozione e auto-miglioramento attraverso le quali, oltre a esprimere se stessi al meglio, la stessa collettività beneficerà.

Attenzione! Un certo tipo di informazione sta trasmettendo l’idea del Reddito universale come sussidio per sfaccendati e disoccupati. E’ una notizia falsa…

Il Reddito universale aiuterà di sicuro i più sfortunati ma anche (e soprattutto) i “nuovi sfortunati”, cioè tutti coloro che perderanno prossimamente la propria occupazione e/o parte del loro reddito come conseguenza dell’automazione che avanza nel mondo del lavoro.

Non un incentivo a “non fare” ma la misura minima per la sopravvivenza di molti e degli stessi imprenditori che, se mancheranno i consumatori, si troveranno ad allungare la fila dei nuovi bisognosi…

Per arrivare al Reddito universale europeo il primo passo è sottoscrivere l’Iniziativa dei Cittadini europei che obbligherà le Istituzioni europee a calendarizzare la discussione su come tradurlo in realtà in tutta l’UE.

Firma adesso: https://eci.ec.europa.eu/014/public/#/screen/home

Un nuovo modo di ridistribuire la ricchezza, non necessariamente imponendo nuove o più pesanti tasse. Anzi. Vari esperimenti come GoodDollar usano gli interessi generati dai capitali “dormienti” per garantire loro gli interessi attesi e, in più, generare profitti da distribuire a chiunque ne faccia richiesta. Ne parlo qui: GoodDollar, sai cos’è?


Per approfondimenti:

Andamento dell’Iniziativa e quadro normativo a livello europeo

Il Reddito Universale spiegato a mia nonna, di Beppe Grillo

GoodDollar, sai cos’è?



Il prof. Mastronardi confermato Garante dei diritti delle vittime di reato

Il prof. Vincenzo Mastronardi è stato nominato Garante dei diritti delle vittime di reato dall'Associazione Nazionale Difensori Civici Italiani, d'intesa con Civicrazia, Coalizione di oltre quattromila Associazioni a tutela del Cittadino.

Green Pass falso, quali reati comporta?

A chi abbia ben chiaro dove e quando sia necessario e, non avendolo, stia pensando di usare un green pass falso o altrui, suggeriamo queste poche righe...

Multa GreenPass, cosa si rischia davvero

Non solo la Multa GreenPass da € 400 a € 1.000 per chi non l'abbia o abbia un certificato falso, scaduto o contraffatto ma anche un'ammenda fino a € 5.000 e l'arresto fino a 18 mesi se violi l'isolamento fiduciario