Passo carrabile, vantaggi e svantaggi

Quella del passo carrabile è una disciplina alquanto discutibile a giudizio di chi scrive perché, al proprietario di un’area alla quale gli sia possibile accedere col proprio “carro”, nulla e nessuno dovrebbe limitare tale diritto, a prescindere.

E’ il caso del cancello attraverso il quale ricoverare l’auto in giardino o farvi accedere i mezzi del giardiniere o di altri per la manutenzione della casa, e così via.

Art. 3, punto 37
PASSO CARRABILE: accesso ad un’area laterale idonea allo stazionamento di uno o più veicoli.

Codice della Strada

Detto questo, fatto sta però che chi voglia eliminare alla radice ogni problema di accesso alla propria proprietà può chiedere all’ente competente, generalmente il Comune, la concessione del “passo carrabile” in corrispondenza del proprio ingresso, includendovi tutta l’area necessaria alla manovra nel caso in cui sia necessaria.

A fronte di un canone annuo variabile a seconda della centralità o meno del suolo pubblico che viene riservato a ciò (dai 20 Euro al metro quadro, minimo) la proiezione del proprio ingresso e l’eventuale area di manovra necessaria sarà sottratta, ventiquattr’ore al giorno, tutti i giorni, alla sosta da parte di chiunque.

Il vantaggio è quindi che, vista la possibilità di far rimuovere forzatamente qualunque veicolo che sosti in corrispondenza del passo carrabile, difficilmente l’accesso sarà impedito.

Art. 158, punto 2
La sosta di un veicolo è inoltre vietata:
a) allo sbocco dei passi carrabili

Codice della Strada

Lo svantaggio è che essendo vietata la sosta di qualunque veicolo, anche quello del titolare de passo carrabile potrà essere multato e rimosso se segnalato alla Polizia locale…

Per approfondimento:

Testo aggiornato del Codice della Strada



Suicidio assistito lecito, pubblicate le motivazioni della sentenza Welby

Suicidio assistito lecito perché frutto dell'autodeterminazione del malato, assolti Welby e Cappato per l'aiuto offerto a Davide Trentini

Rilevanza delle condotte riparatorie e Mediazione penale

I numerosi problemi che affiggono la Giustizia in Italia finiscono con il deprimere la necessità di imputati e parti offese di una rapida decisione anche ai fini del risarcimento dei danni subiti.

Strategia europea sui diritti delle vittime di reato 2020 – 2025 (Convegno)

Segnaliamo ai lettori il convegno: 'Strategia europea sui diritti delle vittime di reato, 2020 - 2025, l'attuazione concreta della Direttiva 2012/29 UE nei diversi Paesi europei' che si terrà a Roma e in streaming su Zoom i prossimi 21 e 22 settembre 2021