Commissari ad acta, per superare l’inattività della PA

Commissari ad acta

Tutte le volte che la Pubblica Amministrazione non adotti, senza alcuna valida ragione, un provvedimento atteso, il cittadino può rivolgersi al giudice amministrativo affinché nomini i commissari ad acta.

Codice del processo amministrativo

Art. 21

Commissari ad acta

1. Nell’ambito della propria giurisdizione, il giudice amministrativo, se deve sostituirsi all’amministrazione, può nominare come proprio ausiliario un commissario ad acta. Si applica l’articolo 20, comma 2.

Decreto legislativo nr. 104/2010

L’istituto dei commissari ad acta risponde quindi all’esigenza di tutelare gli interessi e i diritti legittimi dei cittadini di fronte all’inerzia ingiustificata dalla PA.

Con la loro nomina da parte del giudice, essi adottano il provvedimento procrastinato, impegnando l’ente nei confronti dei terzi con la particolarità che i provvedimenti adottati, essendo di natura amministrativa, saranno a loro volta suscettibili di annullamento in autotutela da parte dell’Amministrazione.

Pare non esservi dubbio sul fatto che, agendo in ausilio del giudice amministrativo e nella cornice di una tematica già affrontata e decisa, il compimento dell’atto sia dovuto e non suscettibile di interpretazione o alcuna diversa discrezionalità.

In caso contrario, scatterebbe il reato di omissione d’atti d’ufficio.

La vigente normativa prevede quindi che, di fronte all’inattività della Pubblica amministrazione, il Cittadino che veda scaduto il termine naturale per la conclusione del procedimento, scriva alla PA riprendendo brevemente i termine della richiesta iniziale chiedendo esplicitamente una pronuncia al riguardo e la motivazione dell’inattività.

Decorsi inutilmente 30 giorni dalla richiesta (silenzio inadempimento), parallelamente al reato di omissione d’atti d’ufficio che si sarà concretizzato in capo al funzionario inattivo, il Cittadino potrà agire direttamente innanzi al Giudice amministrativo per chiedere la condanna della PA al compimento dell’atto omesso e, qualora non adempia all’ordine del giudice, la nomina del commissario ad acta.

Per approfondimento:

DECRETO LEGISLATIVO 2 luglio 2010, n. 104



patentino per condurre un cane

Perché sono contrario al patentino per condurre un cane

Pubblichiamo un autorevole contributo sulle ragioni per cui si debba essere contrari alla previsione del patentino per condurre un cane come invece imposto da alcuni Regolamenti comunali per il benessere e la tutela degli animali

risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio

Risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio

Non ogni ritardo permette un risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio ma solo quello che, oltre alla fastidiosa attesa, crei effettivamente un danno di tipo patrimoniale al viaggiatore aereo...

le auto ibride pagano il bollo

Le auto ibride pagano il bollo?

In assenza di una normativa nazionale che garantisca un incentivo uniforme all'acquisto di veicoli non inquinanti, offriamo una tabella riassuntiva delle regioni in cui le auto ibride pagano il bollo e in che misura

volo cancellato per carenza di personale

Volo cancellato per carenza di personale

Nel caso di volo cancellato per carenza di personale è la normativa a imporre un minimo di componenti dell'equipaggio senza pregiudicare però i diritti del passeggero

volo cancellato per maltempo

Volo cancellato per maltempo? Ecco i tuoi diritti…

Con fenomeni atmosferici sempre più estremi, la possibilità di avere il volo cancellato per maltempo è sempre più probabile per cui il passeggero aereo farà bene a memorizzare quali siano i propri diritti e come farli valere!

direttiva insolvency

La Direttiva Insolvency per il risanamento dell’azienda in crisi

La Direttiva Insolvency dell'UE introduce importanti novità sulla composizione negoziata della crisi d'impresa permettendo all'imprenditore di preservare la continuità della propria azienda...