Strategia europea sui diritti delle vittime di reato 2020 – 2025 (Convegno)

L’attuazione concreta della Direttiva 2012/29 UE nei diversi Paesi europei

Roma 21 – 22 settembre 2021
Ore 15 – 18

e su piattaforma Zoom professional

Coordina Avv. Arianna Agnese
Presidente AIVR
Associazione Italiana Vittime di Reato

Ore 15,15
Intervento di saluto
Dr. Roberto Reali
Presidente del Tribunale di Roma

Ore 15,30
Introduce
Prof. Vincenzo Mastronardi
Psichiatra, Criminologo clinico, Psicoterapeuta
Già Direttore della Cattedra di Psicopatologia forense Sapienza Università Roma
Docente di Teoria della Devianza e Criminogenesi UNINT


Relatori
21 settembre 2021

Ore 15,30
Dr. Gualtiero Michelini
Consigliere della Corte d’Appello di Roma
Presidente onorario di MEDEL
Magistrats Européens pour la Démocratie et les Libertés
Il monitoraggio della Commissione europea sull’attuazione della Direttiva 2012/29/UE

Ore 15,45
Dr.ssa Iria Sabela Gonzalez Lopez
Componente del Direttivo di MEDEL
Magistrats Européens pour la Démocratie et les Libertés
Pubblico Ministero, Palma de Mallorca, Spagna
Attuazione in Spagna della Direttiva 2012/29/UE

Ore 16,00
Avv. Prof. Anton Giulio Lana
Docente Universitario
Università di Salerno
Presidente UFTDU
La vittima vulnerabile nella giurisprudenza della Corte Europea

Ore 16,15
Dr.ssa Maria Monteleone
Già Procuratore Vicario di Roma con delega al gruppo delle fasce deboli
I diritti delle vittime vulnerabili

Ore 16,30
Avv. Giuseppe Bucca
Presidente Associazione Italiana Vittime Vulnerabili
Soggetti vulnerabili e amministrazione di sostegno

Ore 16,45
Avv. Alessandro Malara
Vice Presidente AIVR
I soggetti malati e il consenso informato nell’atto medico

Ore 17,00
Dr. Stefano Pizza
Sostituto Procuratore della Repubblica di Roma
Codice Rosso e strumenti processuali contro la violenza di genere;
Rapporti tra autorità giudiziarie: penale, civile e per i minorenni

Ore 17,15
Prof. Avv. Ph. D. Magda Maria L.G. Rocca
Dottore di Ricerca in Diritto Civile d Diritto Romano “La Sapienza”
Professore in “ Proprietà Intellettuale e legislazione brevettuale” (Ius 04)
Università Catanzaro
Punti di forza e lacune nell’attuale disciplina giuridica italiana in tema di violenza di genere


Relatori
22 settembre 2021

Ore 15
Coordina
Dr. Ernesto Lupo
Presidente Emerito Corte di Cassazione

Ore 15,15
Avv. Irma Conti
Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma
Rafforzamento e Cooperazione tra gli attori pertinenti
Il Protocollo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma e la Regione Lazio sugli onorari dei difensori delle vittime di reato

Ore 15,30
Dr.ssa Domenica Roccasalva
Psicologa Clinica e di Comunità
I sensi di colpa della vittima dei reati di violenza di genere e di stalking

Ore 15,45
Avv. Mario Pavone
Coordinatore Nazionale Associazione Italiana Vittime di Reato
Rilevanza delle condotte riparatorie e Mediazione Penale

Ore 16,00
Avv. Saveria Mobrici
Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma
Presidente Camera Penale Militare
La mediazione penale

Ore 16,15
Avv. Raffaella Pileri
Socio Fondatore e Responsabile dell’Organismo In Mediazione ADR
L’arte di facilitare la risoluzione delle controversie

Ore 16,30
Dr.ssa Susanna Petrassi
Criminologa
Analisi criminologica dei delitti in rete
Le vittime di minore età

Ore 16,45
Seguirà Tavola Rotonda
Sulle Indagini Difensive in favore della Vittima di Reato
Interviene
Avv. Luigi Donato
Membro del Consiglio Direttivo AIVR


Il convegno è in fase di accreditamento con il CNF per la formazione continua con attribuzione di crediti ordinari. L’ingresso è limitato a nr. 100 partecipanti e verrà rilasciato l’attestato di partecipazione. Il Convegno è a titolo gratuito. Per prenotazioni inviare e mail: avv.arianna.agnese@gmail.com



Il prof. Mastronardi confermato Garante dei diritti delle vittime di reato

Il prof. Vincenzo Mastronardi è stato nominato Garante dei diritti delle vittime di reato dall'Associazione Nazionale Difensori Civici Italiani, d'intesa con Civicrazia, Coalizione di oltre quattromila Associazioni a tutela del Cittadino.

Green Pass falso, quali reati comporta?

A chi abbia ben chiaro dove e quando sia necessario e, non avendolo, stia pensando di usare un green pass falso o altrui, suggeriamo queste poche righe...

Multa GreenPass, cosa si rischia davvero

Non solo la Multa GreenPass da € 400 a € 1.000 per chi non l'abbia o abbia un certificato falso, scaduto o contraffatto ma anche un'ammenda fino a € 5.000 e l'arresto fino a 18 mesi se violi l'isolamento fiduciario