Non colpevoli i genitori se il figlio rifiuta la scuola

‘I genitori non sono responsabili se i figli minorenni si rifiutano di andare a scuola. Purché, però, il rifiuto dei ragazzi sia categorico, assoluto, cosciente e volontario e che permanga nonostante papà e mamma abbiano usato ogni argomento persuasivo ed ogni altro espediente educativo di cui sono capaci secondo il proprio livello socio economico e culturale’. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione.