Il (bellissimo) progetto di Cave Canem Onlus per la riabilitazione dei detenuti e l’adozione di cani

Da qualunque prospettiva lo si guardi, il progetto ‘Fuori dalle gabbie’ della Fondazione Cave Canem Onlus è una perla rara in cui Istituzioni e Cittadini sono confluiti e hanno messo il meglio di loro stessi a disposizione di una iniziativa della quale esistono solo risvolti positivi.

Coinvolgendo persone detenute in percorsi formativi e lavorativi affidati a medici, veterinari ed esperti delle varie discipline coinvolte, tali da permettere l’acquisizione di solide competenze professionali utili nel corso del progetto e spendibili al termine della pena se non già nel corso della stessa, Cave Canem Onlus fornisce un servizio qualitativamente elevato di gestione e di accudimento di cani senza famiglia, spesso incolpevoli vittime di abbandono e maltrattamenti, cuccioli o anziani, di razza e non, bisognosi di assistenza costante.

Grazie alla collaborazione tra Casa Circondariale di Spoleto, Amministrazione comunale e canile comunale, il piccolo rifugio per cani realizzato all’interno della Casa di Reclusione ha impiegato finora attivamente due detenuti, ha fornito assistenza (e affetto) costante agli otto cani loro affidati, e ha dato una casa a tre di questi già adottati andando quindi a influire positivamente anche su altrettante famiglie.

Proprio per l’impatto sociale benefico delle adozioni, ricordiamo la nostra petizione: Vietiamo la compravendita di cani per favorire le adozioni dai canili!

Superando i pregiudizi più comuni e tendendo una mano (o una zampa) a chi in un momento di difficoltà sia in cerca di un’opportunità di riscatto e rinascita, è grazie a persone come la dott.ssa Chiara Pellegrini, direttrice della Casa di Reclusione di Spoleto, la dott.ssa Chiara Nicchinonni alla Direzione Ambiente e Turismo di Spoleto, la dott.ssa Federica Andreini, istruttrice dell’Ufficio Ambiente del Comune di Spoleto, il Commissario Marco Piersigilli, comandante della Polizia Penitenziaria e il dott. Pietro Carraresi, responsabile dell’area trattamentale ma anche e soprattutto alla Presidente di Cave Canem Onlus Adriana Possenti e alla Vicepresidente avv. Federica Faiella che ora esiste un modello replicabile in ogni Istituto penitenziario.

Per conoscere l’associazione, qui il collegamento!



rimborso del biglietto aereo per mancata partenza

Rimborso del biglietto aereo per mancata partenza

Le ragioni per cui non si riesca a decollare con il volo prenotato sono molte e molto spesso si ha diritto al rimborso del biglietto aereo per mancata partenza

patentino per condurre un cane

Perché sono contrario al patentino per condurre un cane

Pubblichiamo un autorevole contributo sulle ragioni per cui si debba essere contrari alla previsione del patentino per condurre un cane come invece imposto da alcuni Regolamenti comunali per il benessere e la tutela degli animali

risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio

Risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio

Non ogni ritardo permette un risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio ma solo quello che, oltre alla fastidiosa attesa, crei effettivamente un danno di tipo patrimoniale al viaggiatore aereo...

le auto ibride pagano il bollo

Le auto ibride pagano il bollo?

In assenza di una normativa nazionale che garantisca un incentivo uniforme all'acquisto di veicoli non inquinanti, offriamo una tabella riassuntiva delle regioni in cui le auto ibride pagano il bollo e in che misura

volo cancellato per carenza di personale

Volo cancellato per carenza di personale

Nel caso di volo cancellato per carenza di personale è la normativa a imporre un minimo di componenti dell'equipaggio senza pregiudicare però i diritti del passeggero

volo cancellato per maltempo

Volo cancellato per maltempo? Ecco i tuoi diritti…

Con fenomeni atmosferici sempre più estremi, la possibilità di avere il volo cancellato per maltempo è sempre più probabile per cui il passeggero aereo farà bene a memorizzare quali siano i propri diritti e come farli valere!