Pagare multa con sconto del 30%

Se sul calendario spicca minacciosa l’annotazione “Pagare multa!”, forse è il caso di leggere la nostra Guida – Multe, contravvenzioni e verbali per violazioni del CdS per scoprire se sia veramente da pagare.

Per chi sia arrivato alla conclusione di dover (o voler) pagare, quanto prima lo si faccia, meglio. Come riportato nel verbale ricevuto, entro 5 giorni dal ricevimento è infatti previsto uno sconto del 30% sull’importo applicato alla sanzione contestata.

Per le violazioni per le quali il presente codice stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria ferma restando l’applicazione delle eventuali sanzioni accessorie, il trasgressore e’ ammesso a pagare, entro sessanta giorni dalla contestazione o dalla notificazione, una somma pari al minimo fissato dalle singole norme. Tale somma e’ ridotta del 30 per cento se il pagamento e’ effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione.

Art. 202 Comma 1 Codice della Strada

Passati i 5 giorni, oltre all’importo intero della sanzione bisognerà pagare anche le spese di notifica che nel caso di un pagamento rapido venivano abbuonate.

Ovviamente, nel calcolo dei 5 giorni (così come dei 60 per il pagamento dell’importo complessivo) si dovrà considerare se l’ultimo giorno sia festivo e in questo caso, essendo impossibile pagare multa in Posta ad esempio, il termine sarà posticipato al primo giorno lavorativo successivo.

Le occasioni per pagare multa non mancano: con i bollettini postali allegati, dai Tabaccai e le Ricevitorie, spesso sul sito dell’Ente o del Corpo che ha irrogato la sanzione, infine tramite alcune app tra cui “IO”.

Attenzione, il pagare multa comporta il riconoscimento implicito della correttezza della contestazione e la rinuncia alla possibilità di fare ricorso al Giudice di Pace oppure ricorso al Prefetto!

Per maggiori approfondimenti rimandiamo alla nostra Guida – Multe, contravvenzioni e verbali per violazioni del CdS



come ottenere il codice fiscale per stranieri

Come ottenere il codice fiscale per stranieri facilmente

Queste brevi indicazioni su come ottenere il codice fiscale per stranieri sono dovute al fatto che, al compimento di una qualunque operazione che abbia implicazioni fiscali, sarà richiesto obbligatoriamente

documenti necessari per richiedere la cittadinanza italiana

Documenti necessari per richiedere la cittadinanza italiana

Oltre che con la nascita o adozione da parte di genitori italiani, e in attesa dello ius soli, la cittadinanza italiana si può acquisire per residenza o matrimonio presentando tutti i documenti necessari per richiedere la cittadinanza italiana

un pensionato può avere la pensione di invalidità

Un pensionato può avere la pensione di invalidità?

In considerazione della natura di questa prestazione, un pensionato può avere la pensione di invalidità sempre che rispetti le condizioni previste per la sua erogazione...

per la Corte Costituzionale i DPCM di Conte non erano incostituzionali

Per la Corte Costituzionale i DPCM di Conte non erano incostituzionali

Ora che per la Corte Costituzionale i DPCM di Conte non erano incostituzionali viene da chiedersi cosa ne sarà dei ricorsi contro le sanzioni per violazione dei DPCM intentati da Cittadini e ristoratori sanzionati

i pensionati prendono la quattordicesima

I pensionati prendono la quattordicesima?

Così come i lavoratori dipendenti ricevono 'la quattordicesima', anche i pensionati prendono la quattordicesima sotto forma di una erogazione di importo variabile e aggiuntiva alla pensione di luglio

prendere conchiglie dalla spiaggia

Prendere conchiglie dalla spiaggia è reato?

Quella di prendere conchiglie dalla spiaggia come ricordo della giornata al mare è un'idea che può costare molto cara in base al Codice della Navigazione che punisce severamente questo illecito solo apparentemente innocente...