Rimborso per ritardo di TrenItalia, quanto spetta e come averlo

rimborso per ritardo di TrenItalia

Chiunque usi abitualmente il treno per i propri spostamenti ha quasi certamente pensato almeno una volta come chiedere un rimborso per ritardo di TrenItalia, e se sia possibile chiedere un ulteriore risarcimento per i danni conseguenti al ritardo del treno.

Da un punto di vista prettamente giuridico, in base all’articolo 3 delle Condizioni contrattuali, Trenitalia si obbliga a trasportare i passeggeri dal luogo di partenza e fino al luogo di destinazione, previo pagamento del prezzo previsto per il biglietto (tecnicamente, documento di viaggio) e null’altro.

Non vi è quindi alcun riferimento né alla confortevolezza del mezzo in sé, né alla tempistica entro la quale trasportare il passeggero, salvo le indicazioni riportate sull’orario che, a giudizio di chi scrive, valgono appunto come semplici indicazioni.

Per ovviare a questa evidente mancanza bisogna richiamare la disciplina prevista da fonti esterne e di livello superiore a cui le Condizioni di viaggio di TrenItalia devono ovviamente sottostare, quali la legge nr. 911 del 4 aprile 1935, il Regolamento CE nr. 1371 del 2007 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 ottobre 2007 relativo ai diritti ed agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario, ripresi infine anche dalla Legge nr. 9 del 18 febbraio 2009.

Risultato finale è che, fortunatamente, esiste il diritto al rimborso per ritardo di TrenItalia in una misura diversa a seconda dell’importanza del ritardo e del mezzo utilizzato, e fatto salvo un margine operativo di 59 minuti al di sotto dei quali nessun ritardo è risarcibile:

Treni nazionaliMeno di 59 minutiNessun rimborso
Tra 60 e 119 minuti25% del prezzo del biglietto
120 minuti e più50% del prezzo del biglietto
FrecceTra 30 e 59 minuti25% del prezzo del biglietto
Treni regionaliMeno di 59 minutiNessun rimborso
Tra 60 e 119 minuti25% del prezzo del biglietto
120 minuti e più50% del prezzo del biglietto
Tabella del rimborso per ritardo di TrenItalia

I ritardi sono annotati dal sistema di TrenItalia in automatico per cui non è necessario chiedere alcun verbale o farlo annotare sul titolo di viaggio.

Decorse 24 ore si potrà chiedere il rimborso o attraverso l’apposito modulo online, oppure tramite la propria area riservata sul sito di TrenItalia oltre che contattando il Call center, oppure personalmente presso l’agenzia di viaggi o la biglietteria dove lo si sia acquistato.

In genere, per i biglietti acquistati in contanti, è possibile avere il rimborso in contanti mentre in tutti i casi di pagamento online si potrà avere, a scelta, o un buono utilizzabile nei 12 mesi seguenti o il riaccredito del rimborso spettante sulla stessa carta di credito o di debito usata per l’acquisto.

Rispondendo infine alla curiosità a proposito della possibilità di chiedere un ulteriore risarcimento per i danni conseguenti al ritardo del treno, la risposta è, purtroppo, no in via di principio. Come sappiamo, la possibilità di un ritardo è tutt’altro che remota e rientra nell’obbligo di diligenza del viaggiatore metterla in conto, ancor più se la finalità dello spostamento è di una certa importanza.



calcola l'imposta di registro sulla prima casa

Come si calcola l’imposta di registro sulla prima casa?

Nel valutare l'onerosità dell'acquisto di un immobile vanno considerate una serie di spese accessorie e sapere quando e come si calcola l'imposta di registro sulla prima casa può essere molto utile...

legittimo l'obbligo vaccinale

Legittimo l’obbligo vaccinale: multe dovute e addio stipendio

La Corte costituzionale ha anticipato la sentenza con la quale ha dichiarato legittimo l'obbligo vaccinale e ineludibile quindi l'obbligo di pagamento delle sanzioni senza possibilità di ricevere alcuna retribuzione per il periodo di sospensione...

usurarietà del finanziamento

L’assicurazione concorre alla usurarietà del finanziamento

Il costo dell'assicurazione proposta in occasione di un prestito o di un mutuo concorre a determinare la usurarietà del finanziamento e attribuisce al cliente il diritto di ottenere lo stralcio di ogni somma pattuita in conto interessi!

articolo 5 NATO

Cos’è l’articolo 5 NATO e cosa comporta

Dall'inizio delle ostilità in Ucraina si è iniziato subito a parlare dell'articolo 5 NATO, sia da parte della Russia che dei Paesi confinanti le aree interessate. Vediamo cos'è e cosa comporta concretamente...

truffa FTX

Conseguenze (e speranze) dopo la presunta truffa FTX

Chiunque abbia investito in FTX può giustamente sentire il sangue gelare nelle vene da quando la nota piattaforma ha dichiarato bancarotta e si sente parlare di una presunta truffa FTX dalle dimensioni colossali

locazione di una casa vacanze

Aspetti legali della locazione di una casa vacanze

Tra le varie forme di locazione di un immobile abitativo c'è quello degli affitti turistici ed è quindi opportuno valutare tutti gli aspetti legali della locazione di una casa vacanze per evitare sgradite sorprese...