La condanna per spaccio di ‘erba’ di lieve entità

condanna per spaccio di 'erba'

La condanna per spaccio di ‘erba’ rientra nell’ipotesi di spaccio di lieve entità ed è caratterizzato da una pena più lieve anche se comunque significativa…

Se ancora non lo avessi fatto, ti suggeriamo di leggere anche questo nostro articolo: Qual è la pena per spaccio di droga? per una panoramica veloce sul rischio che corra chi abbia a che fare con gli stupefacenti. Il Testo Unico sugli Stupefacenti prevede infatti pene che, a parere di chi scrive, lasceranno sbalorditi per la loro severità e per la loro applicabilità, letteralmente, a chiunque…

Proprio in considerazione della durezza delle pene previste per chi spacci droghe leggere oppure droghe pesanti, la legge ha previsto una trattazione a sé stante nel caso di lieve entità da cui deriva una condanna per spaccio di ‘erba’ sempre importante ma decisamente più mite.

Nel caso infatti in cui sia evidente la totale assenza di una struttura criminale orientata allo spaccio che, anzi, risulti posta in essere in modo del tutto occasionale e sporadico, la condanna per spaccio di ‘erba’ prevede la reclusione da un minimo di 6 (sei) mesi a un massimo di 4 (quattro) anni oltre al pagamento di una multa compresa tra un minimo di € 1.032 e un massimo di € 10.329 a cui si aggiungano le spese processuali, anni di giudizio e appelli prima di arrivare a una sentenza definitiva oltre ai domiciliari in attesa di processo (se si è fortunati)!

Ricordiamo che per spaccio si intende il trasferimento da un soggetto a un altro, dietro pagamento ma anche gratuitamente, di una qualunque quantità di una qualunque sostanza stupefacente. Il gesto corrispondente all’offerta di una sigaretta a un amico, qualora contenga ‘erba’, anche se fatto per semplice cortesia rientra nell’ipotesi di spaccio!

Per completezza va detto che in presenza delle cosiddette circostanze attenuanti, la pena può essere ridotta di 1/3 (un terzo).

Photo credit, Adobe Stock license 171118092



pensione alla casalinga sposata

Quale pensione alla casalinga sposata?

Nel caso sia la moglie a occuparsi della gestione della casa (e della famiglia), la Legge prevede il pagamento della pensione alla casalinga sposata a condizione che abbia aderito per tempo all'apposito Fondo...

cane legato

Occhio a lasciare il cane legato fuori o all’interno di un negozio

Lasciare il cane legato per allontanarsi a fare la spesa può costare caro. Pubblichiamo un articolo dell'avv. Portoghese che illustra i casi più frequenti di responsabilità del proprietario...

il valore della firma scansionata

Quale è il valore della firma scansionata?

Nel sovrapporsi degli strumenti informatici disponibili sorge legittimamente il dubbio su quale sia il valore della firma scansionata e apposta a un documento scambiato in forma digitale...

denuncia per aggressione le conseguenze penali

Denuncia per aggressione, le conseguenze penali

Premesso che non è aggressione solo quella fisica ma anche quella verbale, nel caso di una denuncia per aggressione le conseguenze penali variano a seconda delle aggravanti e delle lesioni riportate dalla vittima

coperture in Eternit e obbligo di rimozione

Coperture in Eternit e obbligo di rimozione

Dopo la loro larghissima diffusione nel '900 in àmbito industriale e residenziale, coperture in Eternit e obbligo di rimozione rappresentano un costoso e pericoloso problema da valutare caso per caso...

il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica

Il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica

Decorso il termine entro il quale doveva obbligatoriamente essere emessa fattura è possibile procedere autonomamente con il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica al fine di evitare le pesanti sanzioni altrimenti previste