Separazione per maltrattamenti psicologici

Separazione per maltrattamenti psicologici

E’ possibile dar corso alle pratiche di separazione per maltrattamenti psicologici e quali difficoltà si possono incontrare?

Non solo è possibile chiedere la separazione per maltrattamenti psicologici ma questa eventualità renderà la separazione addebitabile al coniuge che, con il proprio comportamento vessatorio, ingiurioso, violento o minaccioso, abbia costretto l’altro coniuge ad abbandonare il tetto coniugale per così preservare la propria sicurezza e/o la propria salute.

Accertata quindi la completa ed evidente disaffezione al matrimonio da parte del coniuge sopraffattore che, con i propri gesti, ha dimostrato inequivocabilmente di non credere né di rispettare il proprio impegno all’assistenza non solo materiale ma anche morale verso l’altro coniuge, ogni possibile convivenza, peraltro già non praticabile legalmente dopo la sentenza di separazione come spiegato qui, sarà quindi da subito del tutto esclusa.

Giova precisare che nel caso dei maltrattamenti psicologici, questi si concretano in un comportamento protratto nel tempo che abbia l’intento (e che raggiunga il risultato) di sminuire progressivamente il valore della vittima ai propri stessi occhi. A differenza della violenza fisica che può consistere anche un solo episodio e senza alcuna giustificazione, nemmeno se frutto di provocazione.

Nessuna difficoltà frapposta al coniuge vessato psicologicamente che voglia sottrarsi ai maltrattamenti psicologici o fisici, come testimoniato anche dalle modifiche al codice penale in materia di deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso (A pagina 5 del documento Pdf) in tema di violenza fisica e lesioni.

Benché il fenomeno possa colpire sia uomini che donne, segnaliamo il numero di telefono 1522 a cui risponde un Call center qualificato a sostegno delle donne vittime di violenza.

Photo credit, Adobe Stock license 220048536



pensione alla casalinga sposata

Quale pensione alla casalinga sposata?

Nel caso sia la moglie a occuparsi della gestione della casa (e della famiglia), la Legge prevede il pagamento della pensione alla casalinga sposata a condizione che abbia aderito per tempo all'apposito Fondo...

cane legato

Occhio a lasciare il cane legato fuori o all’interno di un negozio

Lasciare il cane legato per allontanarsi a fare la spesa può costare caro. Pubblichiamo un articolo dell'avv. Portoghese che illustra i casi più frequenti di responsabilità del proprietario...

il valore della firma scansionata

Quale è il valore della firma scansionata?

Nel sovrapporsi degli strumenti informatici disponibili sorge legittimamente il dubbio su quale sia il valore della firma scansionata e apposta a un documento scambiato in forma digitale...

denuncia per aggressione le conseguenze penali

Denuncia per aggressione, le conseguenze penali

Premesso che non è aggressione solo quella fisica ma anche quella verbale, nel caso di una denuncia per aggressione le conseguenze penali variano a seconda delle aggravanti e delle lesioni riportate dalla vittima

coperture in Eternit e obbligo di rimozione

Coperture in Eternit e obbligo di rimozione

Dopo la loro larghissima diffusione nel '900 in àmbito industriale e residenziale, coperture in Eternit e obbligo di rimozione rappresentano un costoso e pericoloso problema da valutare caso per caso...

il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica

Il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica

Decorso il termine entro il quale doveva obbligatoriamente essere emessa fattura è possibile procedere autonomamente con il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica al fine di evitare le pesanti sanzioni altrimenti previste