Rilevanza delle condotte riparatorie e Mediazione penale

d. La Giustizia ripartiva nell’Ordinamento Penitenziario

Come innanzi enunciato, la mediazione reo-vittima è uno dei possibili servizi di consensuale giustizia riparativa ancora in sperimentazione nel nostro Paese il cui esito positivo può condizionare anche la fase dell’esecuzione penitenziaria.Appare a questo punto opportuna l’indicazione delle norme e la loro effettiva applicazione al fine di operare un raccordo della giustizia riparativa con il trattamento e la giurisdizione rieducativa.Si limiterà l’esame alla liberazione condizionale e all’affidamento in prova al servizio sociale perché offrono, pur faticosi, varchi normativi per un possibile percorso di giustizia riparativa, supposto come concluso dalla prima, da intraprendere per il secondo, comunque postulato praeterito o de futuro di una offerta di ulteriore opportunità trattamentale, prevista in generale dall’art. 27 del Regolamento «recante norme sull’ordinamento penitenziario», introdotto con ilD.P.R. n. 230 del 2000 (Regolamento PeniTenziario).Del resto si tratta di un’opportunità che, se accolta dal condannato, ed ove la vittima sia disponibile, può dar corpo ad un significativo elemento valutabile ai fini della concessione della liberazione condizionale e del giudizio di esito positivo del periodo di prova, nel rispetto dei diversi parametri di legge.Può apparire singolare antepone la liberazione condizionale all’affidamento in prova al servizio sociale: almeno nell’originario conio, infatti, questa misura è collocata nella fase iniziale, mentre la prima nella fase terminale del progressivo trattamento di risocializzazione del condannato a pena detentiva.E, tuttavia, proprio alla liberazione condizionale è necessario dedicare prioritaria attenzione, sul rilievo delle articolate analisi della giurisprudenza della Corte costituzionale e della Corte di cassazione circa nessi tra il “sicuro ravvedimento” e l’azione di riparazione verso la vittima (o i suoi familiari). Mentre infatti la liberazione condizionale, soprattutto nei casi in cui afferisce ad una pena per delitti di estrema gravità (e, talvolta, per modalità o particolari contesti, fonte di un forte e persistente turbamento anche sociale), postula, ai fini del sicuro ravvedimento, una compiuta revisione critica del fatto, di cui non può che costituire assai significativo riscontro proprio un concreto atteggiamento riparativo, l’affidamento in prova al servizio sociale si limita ad innescare ove possibile, attività che stimolino il condannato ad «adoperarsi in favore della Vittima(10). La medesima considerazione vale con riferimento alla giustizia ripartiva che fa timidamente capolino nel nuovo art. 13 Ord. Penit., il cui terzo comma recita:“Nell’ambito dell’osservazione è offerta all’interessato l’opportunità di una riflessione sul fatto criminoso commesso, sulle motivazioni e sulle conseguenze prodotte, in particolare per la vittima, nonché sulle possibili azioni di riparazione”. Tuttavia proprio l’Atto del Governo n. 29, relativo alla giustizia riparativa e mediazione reo-vittima, non è stato approvato dal Parlamento (11).



Diritto di asilo, la riga mancante

Sai perché a migliaia sono annegati cercando di arrivare in Italia via mare, o stanno al gelo bloccati a Est, e perché abbiamo così tanti aspiranti al diritto di asilo?

#IOapro (al Covid), ristoratori allo sbaraglio

#IOapro è un'istantanea dell'Italia più pericolosa, quella dei tuttologi che pensano di aver sempre ragione, anche quando l'argomento esula del tutto dalle loro competenze...

Passaporto sanitario, come e quando in Italia?

Sono diversi i soggetti che stanno sviluppando soluzioni digitali per un passaporto sanitario con cui tornare a spostarsi senza le limitazioni precauzionali ora imposte dall'emergenza da Covid-19

Signal, offre veramente più privacy?

Decine di milioni di persone hanno iniziato in questi giorni a usare Signal come sistema di messaggistica alternativo a WhatsApp dopo l'aggiornamento delle proprie condizioni d'uso. Ha senso?

Recovery plan, così l’Italia si fa bella

Chi beneficerà del fondo con cui l'UE sosterrà i progetti di riforma strutturali previsti nel Recovery plan italiano, altrimenti noto come PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza)

Lotteria degli scontrini, ecco i premi!

Se non bastasse la bella notizia che alla lotteria degli scontrini si partecipa gratuitamente, ecco i premi da 25 mila Euro a 5 milioni!

Italia Cashless contro i furbetti dello scontrino

Il passaggio dall’uso del contante alla moneta virtuale è una novità per il nostro Paese che dal 1° gennaio ha avviato il programma Italia Cashless.

Vaccino obbligatorio, perché sì

Vaccino obbligatorio anti-Covid, perché sì

Il dibattito tra vaccino obbligatorio e forte raccomandazione dovrebbe attestarsi sull'obbligatorietà per gli interessi in gioco e per analogia con altri obblighi previsti dalla legge a tutela dell'incolumità e della salute individuale e pubblica

Multa DPCM, quando è opportuno far ricorso

Se la violazione del divieto di spostamento rientra tra le scusanti previste è il caso di difendersi con ricorso da una multa DPCM ingiusta

Querela per diffamazione, come si incastra il colpevole

Registrazioni all'insaputa del reo, stampa in presenza di testimoni, delatori virtuosi. Diffamatori dalla lingua lunga, siete avvertiti...

Inadempimenti contrattuali, quando il Covid li giustifica?

Il nostro Codice civile nel disciplinare la materia dei contratti ha fornito gli strumenti per valutare gli inadempimenti da Sars-Covid-2

Passo carrabile, vantaggi e svantaggi

Quella del passo carrabile è una disciplina discutibile perché l'accesso alla propria proprietà dovrebbe essere garantito comunque