Lasciarsi con un figlio neonato

lasciarsi con un figlio neonato

Tra le sfide più impegnative per una coppia c’è certamente quella di lasciarsi con un figlio neonato!

Cominciamo col dire che la presenza di un figlio esclude purtroppo la possibilità di una separazione veloce come invece è possibile se la coppia, oltre a non avere avuto figli, non abbia nemmeno rapporti patrimoniali da regolare, come un assegno di mantenimento ad esempio. Si veda per approfondimento l’articolo: Separazione consensuale in comune: 30 giorni e 16 Euro!

Lasciarsi con un figlio neonato implica quindi l’intervento di un Giudice del Tribunale per i minori che, quantomeno, ratifichi le decisioni prese dalla ex coppia, nell’interesse del minore che, come in tutti i casi di separazione o di divorzio, resta il soggetto alla cui tutela l’Ordinamento giuridico e il Giudice tenderanno sempre.

E’ in questa ottica che verrà di norma disposto l’affido condiviso a meno che non emergano situazioni di evidente inidoneità genitoriale, o una manifesta carenza comportamentale in uno dei genitori, tali da mettere a repentaglio la sicurezza o lo sviluppo sereno del minore, e proprio a tutela della crescita e del suo sviluppo senza traumi, il neonato viene in genere collocato presso la madre con la quale, specie nei primi giorni e mesi di vita, sviluppa un rapporto particolarmente stretto.

La separazione (fisica) dal padre residente altrove pone quindi la questione del diritto di visita del padre che diversi Tribunali hanno risolto in maniera non univoca con maggiore o minore elasticità anche se sempre accomunati dal non volerlo escludere dalla vita del minore che, anzi, alla presenza del padre nella propria vita e durante il proprio sviluppo ha diritto.

L’orientamento che, a detta di chi scrive, si può scorgere è di una presenza sempre più consistente del padre man mano che da il figlio, da neonato, acquisisca coscienza del sé e del proprio intorno, costruendo anche la propria sfera affettiva. Da poche ore settimanali a singole giornate fino a più giorni come di solito avviene nel fine settimana, purché non ne derivi pericolo o pregiudizio per il minore. Segnaliamo sull’argomento un precedente articolo di approfondimento riguardante il diritto di visita al genitore che nel frattempo abbia un/a nuovo/a compagno/a.

In conclusione possiamo dire che lasciarsi con un figlio neonato non presenta particolarità rispetto alla separazione di una coppia con figli, e che la procedura offre le medesime tutele previste per ogni figlio minore il cui diritto a crescere in un ambiente sano, sicuro e con la presenza di entrambi i genitori ispira sia la normativa applicabile sia ogni Giudice chiamato a pronunciarsi.

Photo credit, Adobe Stock license 222190040



pensione alla casalinga sposata

Quale pensione alla casalinga sposata?

Nel caso sia la moglie a occuparsi della gestione della casa (e della famiglia), la Legge prevede il pagamento della pensione alla casalinga sposata a condizione che abbia aderito per tempo all'apposito Fondo...

cane legato

Occhio a lasciare il cane legato fuori o all’interno di un negozio

Lasciare il cane legato per allontanarsi a fare la spesa può costare caro. Pubblichiamo un articolo dell'avv. Portoghese che illustra i casi più frequenti di responsabilità del proprietario...

il valore della firma scansionata

Quale è il valore della firma scansionata?

Nel sovrapporsi degli strumenti informatici disponibili sorge legittimamente il dubbio su quale sia il valore della firma scansionata e apposta a un documento scambiato in forma digitale...

denuncia per aggressione le conseguenze penali

Denuncia per aggressione, le conseguenze penali

Premesso che non è aggressione solo quella fisica ma anche quella verbale, nel caso di una denuncia per aggressione le conseguenze penali variano a seconda delle aggravanti e delle lesioni riportate dalla vittima

coperture in Eternit e obbligo di rimozione

Coperture in Eternit e obbligo di rimozione

Dopo la loro larghissima diffusione nel '900 in àmbito industriale e residenziale, coperture in Eternit e obbligo di rimozione rappresentano un costoso e pericoloso problema da valutare caso per caso...

il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica

Il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica

Decorso il termine entro il quale doveva obbligatoriamente essere emessa fattura è possibile procedere autonomamente con il ravvedimento per il tardivo invio della fattura elettronica al fine di evitare le pesanti sanzioni altrimenti previste