La convivenza di fatto agli occhi dell’INPS

la convivenza di fatto agli occhi dell'INPS

Come venga inquadrata la convivenza di fatto agli occhi dell’INPS ha particolarmente rilievo quando ci si trovi a richiedere una prestazione a sostegno del reddito.

Fino alla Legge nr. 76 del 2016 che ha finalmente disciplinato le unioni civili tra persone dello stesso sesso, l’orientamento dell’INPS era quello di considerare la famiglia tradizionale come l’unica situazione all’interno della quale potevano maturare le condizioni utili a definire la posizione dell’assicurato.

Si ricorda a questo proposito la Sentenza della Corte di Cassazione, sez. Lavoro nr. 14783 del 2010 con la quale venne definitivamente rigettata la posizione dell’INPS che intendeva negare il pagamento dell’assegno per il nucleo familiare di un Cittadino che vi includeva anche i figli avuti da una relazione estranea al matrimonio tenendo quindi distinte le due situazioni dell’assicurato sposato e di quello convivente more uxorio.

La normativa sull’assegno richiede la condizione di figlio naturale riconosciuto, non necessariamente l’inserimento nella famiglia legittima. Il concetto di nucleo familiare delineato dal legislatore in questa sede va al di là della famiglia configurata dal matrimonio e ricomprende anche i figli nati fuori del matrimonio, legalmente riconosciuti, anche se non inseriti nella famiglia legittima. Nel caso in esame, il Ricorrente, coniugato con una persona, ma convivente da anni con altra persona, ha riconosciuto i tre figli avuti dalla convivente ed ha provato che i minori vivono a suo carico, in quanto egli provvede al loro mantenimento (il punto non è oggetto di contrasto). Ciò è necessario e sufficiente ai fini del diritto alla percezione dell’assegno per il nucleo familiare per i tre figli naturali. Il ricorso dell’INPS pertanto deve essere rigettato. Nulla sulle spese in quanto il C. non ha svolto attività difensiva. P.Q.M. La Corte rigetta il ricorso (dell’INPS).

Corte di Cassazione, sez. Lavoro nr. 14783 del 2010

Solo con la citata recente legge del 2016 il legislatore ha inequivocabilmente chiarito che: ‘le disposizioni che si riferiscono al matrimonio e le disposizioni contenenti le parole «coniuge», «coniugi» o termini equivalenti, ovunque ricorrono nelle leggi, negli atti aventi forza di legge, nei regolamenti nonché negli atti amministrativi e nei contratti collettivi, si applicano anche ad ognuna delle parti dell’unione civile tra persone dello stesso sesso’.

La convivenza di fatto agli occhi dell’INPS quindi oggi non può che avere lo stesso significato e valore della convivenza derivante da matrimonio.

Dell’argomento abbiamo già avuto modo di occuparci nell’articolo: Convivenza di fatto e assegni familiari, quando spettano? e, qualora fosse utile, rimandiamo anche alla lettura di: Il significato della convivenza more uxorio nonché dell’approfondimento: Separazione tra conviventi, diritti e doveri.

Si aggiunga che la convivenza di fatto agli occhi dell’INPS non si presta più a dubbi interpretativi, ancor di più dopo la Circolare nr. 84 del 5 maggio 2017 con cui tutti i Dirigenti, Direttori e Coordinatori dell’INPS hanno ricevuto chiare indicazioni sulla parità di trattamento.

Photo credit, Adobe Stock license



rimborso del biglietto aereo per mancata partenza

Rimborso del biglietto aereo per mancata partenza

Le ragioni per cui non si riesca a decollare con il volo prenotato sono molte e molto spesso si ha diritto al rimborso del biglietto aereo per mancata partenza

patentino per condurre un cane

Perché sono contrario al patentino per condurre un cane

Pubblichiamo un autorevole contributo sulle ragioni per cui si debba essere contrari alla previsione del patentino per condurre un cane come invece imposto da alcuni Regolamenti comunali per il benessere e la tutela degli animali

risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio

Risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio

Non ogni ritardo permette un risarcimento per il ritardo nella consegna del bagaglio ma solo quello che, oltre alla fastidiosa attesa, crei effettivamente un danno di tipo patrimoniale al viaggiatore aereo...

le auto ibride pagano il bollo

Le auto ibride pagano il bollo?

In assenza di una normativa nazionale che garantisca un incentivo uniforme all'acquisto di veicoli non inquinanti, offriamo una tabella riassuntiva delle regioni in cui le auto ibride pagano il bollo e in che misura

volo cancellato per carenza di personale

Volo cancellato per carenza di personale

Nel caso di volo cancellato per carenza di personale è la normativa a imporre un minimo di componenti dell'equipaggio senza pregiudicare però i diritti del passeggero

volo cancellato per maltempo

Volo cancellato per maltempo? Ecco i tuoi diritti…

Con fenomeni atmosferici sempre più estremi, la possibilità di avere il volo cancellato per maltempo è sempre più probabile per cui il passeggero aereo farà bene a memorizzare quali siano i propri diritti e come farli valere!